Vasi di Murano


Un giorno di tantissimi anni fa i miei genitori mi portarono a Venezia e poi a Murano dove entrati in una fabbrica del vetro dove vidi un vetraio fare in pochi minuti il solito cavallino di vetro colorato.Avro' avuto sei o sette anni ma quel cavallino me lo ricordo ancora.
Amo Venezia, amo il profumo dell'acqua dei suoi canali,le sue calle, le sue innumerevoli chiese e i suoi campi,amo Punta della Dogana al tramonto e piazza San. Marco di notte.
Tutte le volte che trascorro del tempo a Venezia non mi stanco mai di guardare le vetrine che espongono oggetti di vetro per trovare "Arte" in mezzo a tanto semplice vetro e a volte aime ' anche cinese.
Trovo la lavorazione del vetro,realizzata da animi sensibili e nobili,una vera e propria Arte con la A maiuscola,una delle rare volte in cui l'uomo migliora ciò che la Natura gli offre; un'altra di queste rarissime occasioni è quando l'uomo lapida un cristallo grezzo e lo trasforma in una meravigliosa gemma sfaccettata e brillante.
Ecco! perché non unire questi due momenti rari e meravigliosi,magari ne esce qualcosa di bello,io non farei niente di più che farli conoscere e " sposare" .

Share by: